Le città del vino

   

L’Associazione Nazionale Città del Vino, nata nel 1987, è una rete di comuni, province, parchi e comunità montane a vocazione vitivinicola, depositari di almeno una Doc o Docg, impegnati nella promozione dei prodotti agroalimentari di qualità e custodi di una documentata tradizione enologica. Tra le varie attività l’associazione promuove e coordina progetti finalizzati a valorizzare le risorse ambientali, culturali e agroalimentari dei comuni associati. Collabora con i principali enti pubblici, associazioni di categoria, ambientaliste e culturali per diffondere la cultura della qualità, del rispetto per l’ambiente e del benessere alimentare. Partecipa alla gestione di progetti europei per lo sviluppo del turismo enogastronomico e promuove adeguate politiche di sviluppo per i territori del vino.

Sono 35 i Comuni dell’Emilia Romagna aderenti all'associazione: Calderara di Reno, Castel San Pietro Terme, Castello di Serravalle, Dozza, Fontanelice, Imola, Monte San Pietro, Monteveglio, Pianoro, Sasso Marconi, Zola Predosa (in provincia di Bologna); Bertinoro, Predappio (provincia di Forlì Cesena), Bomporto, Carpi, Castelvetro di Modena, San Prospero, Savignano sul Panaro (in provincia di Modena); Borgonovo Val Tidone, Carpaneto Piacentino, Castel San Giovanni, Castell'Arquato, Pianello Val Tidone, Ziano Piacentino (in provincia di Piacenza); Brisighella,  Castel Bolognese, Faenza, Riolo Terme (in provincia di Ravenna), Scandiano (in provincia di Reggio Emilia); Coriano, Rimini, San Clemente, San Giovanni in Marignano, Santarcangelo di Romagna, Verucchio (in provincia di Rimini).